• sovraindebitamento_1

Gestire la crisi d'impresa: un aiuto concreto alle aziende in difficoltà

CRISI DI IMPRESA può definirsi una situazione di intensa instabilità interna che coinvolge il sistema impresa nella sua globalità.

Un'impresa è considerata “in crisi” quando, per disfunzioni radicatesi nel tempo o per eventi imprevisti o congiunturali, si trova ad operare in condizioni economicamente inefficienti o versa in una situazione di diffuso disordine orientativo e gestionale.

Possiamo distinguere CRISI DI LEGALITA' e CRISI ECONOMICA.

Si è in presenza di crisi di legalità quando all'interno dell'impresa la violazione di norme di legge o regolamentari assume un'importanza tale da esporre al grave pregiudizio gli interessi dei soggetti coinvolti nella sua attività nonché di mettere a rischio la sopravvivenza dell'impresa stessa.


La crisi economica invece, ha origine prevalentemente da disfunzioni di tipo economico. Si ha crisi economica quando una serie di anomalie non consentono all'impresa il raggiungimento del suo obiettivo normale, ossia la creazione di valore, ed anzi portano l'impresa ad una ulteriore decadenza di ingenti flussi di reddito, alimentando la produzione di perdite con effetti sull'integrità del patrimonio e crisi di solvibilità. Le situazioni di criticità che destano particolare allarme sono individuate negli squilibri economico, finanziario e patrimoniale.

Lo squilibrio economico opera quando i ricavi prodotti dall'attività d'impresa non riescono più a coprire i costi di gestione e quindi essa opera in maniera antieconomica generando perdite destinate ad intaccare il patrimonio netto.

Lo squilibrio finanziario si ha quando l'impresa si finanzia prevalentemente con mezzi di terzi e quindi il patrimonio netto risulta inadeguato a finanziare le attività programmate per cui si deve ricorrere all'indebitamento (leva finanziaria) che può risultare vantaggioso quando il rendimento atteso è maggiore dei costi di mezzi di terzi, viceversa può innescare una situazione patologica e condurre ad una crisi di solvibilità quando la leva è negativa.

GESTIRE LA CRISI D’IMPRESA: COSA FA SICEA

  • individuazione delle cause che hanno portato alla situazione di crisi
  • ideazione e realizzazione di un piano di ristrutturazione aziendale
  • Negoziazione con gli istituti di credito e con i fornitori attraverso modalità consone all’attuazione del piano

SICEA S.p.A. si occupa di:

  • SOVRAINDEBITAMENTO
  • CONCORDATO PREVENTIVO
  • RISTRUTTURAZIONE D’IMPRESA
  • PIANI ATTESTATI DI RISANAMENTO AZIENDALE E RIDISTRIBUZIONE DEI DEBITI
  • LA V° VIA: SOLUZIONI PERSONALIZZATE

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Ti preghiamo di cliccare il pulsante a fianco per accettarne l'utilizzo