• Azienda - Sicea

     

News

COME FUNZIONA LA PROCEDURA PER LA COMPOSIZIONE DELLE CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO

Con sempre maggior frequenza accade a privati ed azienda di dover gestire situazioni di sovraindebitamento: SICEA offre ai propri clienti una procedura efficace e trasparente per rientrare della propria situazione debitoria gestendo in toto la situazione di scoperto con i creditori.

 

Leggi tutto...

DAI SAGGI UN INVITO A RIPARTIRE DALLA MEDIAZIONE PER UNA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA DAVVERO EFFICACE

Il Gruppo di lavoro sulle riforme istituzionali istituito il 30 marzo 2013 dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Al Capitolo V della Relazione si possono leggere le indicazioni riguardanti l’Amministrazione della Giustizia: la prima proposta per lo snellimento dei tempi della Giustizia civile consiste nell’istituzione effettiva di metodi ADR per la risoluzione delle controversie...

Leggi l'articolo completo...

Leggi la relazione

Leggi tutto...

IL NUOVO QUADRO DI VALUTAZIONE UE DELLA GIUSTIZIA

Il 27 marzo la Commissione Europea ha elaborato il nuovo "Quadro di valutazione UE della giustizia" che consiste in uno strumento comparativo destinato a promuovere l’efficacia dei sistemi giudiziari nell’Unione europea: fornirà dati oggettivi, affidabili e comparabili sul funzionamento dei sistemi giudiziari nei 27 Stati membri dell’UE.

Leggi il comunicato della Commissione Europea

Leggi tutto...

LE RISPOSTE DI SICEA ALLE NUOVE SFIDE POSTE ALLA MEDIAZIONE CIVILE

SICEA percorre la strada dell'innovazione e della professionalizzazione per affrontare le sfide nate dalla bocciatura dell'obbligatorietà della mediazione civile da parte della Corte Costituzionale a novembre 2012.

Leggi l'articolo completo...

Leggi tutto...

BENI E SERVIZI DI QUALITA' INSODDISFACENTE: proposte dell'UE per la risoluzione alternativa e online delle controversie

CONTESTO

A volte i consumatori incontrano problemi a ottenere un rimborso in caso di beni o servizi insoddisfacenti: per esempio, quando un rivenditore si rifiuta di riparare un prodotto ancora in garanzia o quando un agente di viaggi non vuole risarcire una vacanza rovinata.
Questi problemi sono ancora più complessi quando i consumatori effettuano acquisti in un altro paese dell'UE oppure online.

Le controversie di questo tipo possono essere risolte con rapidità, efficacia e costi contenutisenza andare in tribunale grazie agli organismi di risoluzione alternativa delle controversie(ADR).

Tuttavia non tutti i paesi dell'UE dispongono di organismi per risolvere vari tipi di controversie fra consumatori e commercianti e alcuni di essi non soddisfano i requisiti minimi di qualità

Di conseguenza, non sempre i consumatori riescono a risolvere le controversie e rischiano disubire un danno economico.

LE PROPOSTE

L'UE propone due nuovi testi normativi per aiutare i consumatori a risolvere le controversie con gli operatori commerciali senza ricorrere alle vie legali. Le nuove regole assicureranno:

la copertura totale da parte degli organismi ADR: i consumatori potranno risolvere tutte le controversie contrattuali mediante gli organismi ADR senza andare in tribunale, indipendentemente dal bene acquistato o dal luogo dell'acquisto

la qualità degli organismi ADR, che dovranno essere imparziali, equi, trasparenti ed efficaci

la semplicità di accesso all'organismo ADR competente: le fatture dovranno indicare l'organismo ADR da contattare in caso di controversia
   
uno strumento per risolvere le controversie riguardanti gli acquisti online effettuati in un altro paese dell'UE: i consumatori potranno presentare le denunce a una piattaforma dell'UE per via elettronica e trovare una soluzione online

CHI NE BENEFICERÀ E COME

I consumatori potranno risolvere le controversie a proposito di beni o servizi in modo rapido, semplice ed efficace senza ricorrere alle vie legali, indipendentemente dal fatto che l'acquisto avvenga online o offline, nel proprio paese o all'estero.

Le imprese potranno risolvere le controversie con i clienti con rapidità, semplicità ed efficacia senza andare in tribunale, evitando così spese eccessive e un danno alla reputazione.

PERCHÉ UN INTERVENTO EUROPEO

Grazie aD un'azione a livello dell'UE tutti i consumatori degli Stati membri avranno lo stesso livello di protezione e lo stesso accesso agli organismi per la risoluzione extragiudiziale delle controversie.
Una piattaforma online europea aiuterà a risolvere le controversie su acquisti online effettuati in altri paesi dell'UE, eliminando così un ostacolo alle operazioni online internazionali.

PROBABILE ENTRATA IN VIGORE DELLA PROPOSTA

2014: misure riguardanti gli organismi ADR
2015: piattaforma per la risoluzione online delle controversie che si rifà alla copertura ADR
prevista dalle precedenti misure.

Leggi tutto...

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Ti preghiamo di cliccare il pulsante a fianco per accettarne l'utilizzo