• Azienda - Sicea

     

News

CONVEGNO CONFINDUSTRIA: GIUSTIZIA CIVILE TRA RIFORME E RITARDI. CONCLUSIONI E PROPOSTE PER IL NUOVO CORSO DELLA MEDIAZIONE CIVILE

 

giustizia

 

Si è svolto giovedì 12 settembre presso la sede romana di Confindustria il convegno “Giustizia civile tra riforme e ritardi: la necessità di un sistema efficiente”: numerosi ed autorevoli gli interventi che hanno alimentato il pomeriggio di discussione sul tema della nuova mediazione civile reintrodotta in via obbligatoria “sperimentale” dal Decreto del Fare

Leggi l'articolo completo...

 

IL 21 SETTEMBRE SI AVVICINA: AL VIA LA NUOVA MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE

Settembre 2013 si apre all’insegna delle novità e del rilancio della mediazione civile e commerciale: il "Decreto del fare" ha reintrodotto l'obbligatorietà in via sperimentale (4 anni) ma numerose sono le novità inserite.

Leggi l'articolo completo...

copertina

CONTENZIOSO MEDICO LEGALE: GLI EFFETTI POSITIVI DELLA MEDIAZIONE

medico

Il contenzioso medico legale è in costante aumento in Italia e rappresenta un problema per l’intero comparto sanità. Lo scorso 11 febbraio i ginecologi che, tra i camici bianchi, sono i più bersagliati dalle denunce di risarcimento per danni da colpa medica, hanno indetto uno  sciopero disertando le sale parto. Lo stop ha riguardato anche l’attività dei consultori familiari e gli ambulatori ostetrici.

Leggi l'articolo completo...

 

NUOVE REGOLE PER LA MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE

2SICEA-323 

E’ in vigore dal 21 agosto 2013 la legge 9 agosto 2013, n. 98 recante la “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69” il cosiddetto Decreto del Fare. 

In materia di giustizia le novità più importanti sono:

  • la reintroduzione del carattere obbligatorio della mediazione civile e commerciale, anche se solo per un periodo sperimentale di 4 anni

  • la nomina di 400 giudici ausiliari per deflazionare il contenzioso civile pendente presso le Corti d'appello;

  • la nomina, in caso di divisione a domanda congiunta, di un notaio o di un avvocato con potere di autentica delle firme;

  • la formulazione di una proposta di conciliazione da parte del giudice (art. 185bis c.p.c.), alla prima udienza ovvero fino a quando è esaurita l'istruzione;

  • la semplificazione del contenuto della motivazione della sentenza civile;

  • l'intervento sulla procedura di opposizione al decreto ingiuntivo per accelerare la fissazione dell'udienza di comparizione delle parti, nell'ipotesi ex art. 163-bis, co. 3 c.p.c..

La Mediazione Stragiudiziale Civile e Commerciale, regolamentata dal D.Lgs. 28/2010, aveva incontrato forti oppositori, fino ad essere dichiarata incostituzionale dalla Corte Costituzionale con sentenza 272/2012.

Con le novità introdotte nella legge di conversione del Decreto del Fare il Governo, la Camera ed il Senato hanno voluto dare invece un segnale forte a favore dell’introduzione e dello sviluppo in Italia di una cultura e pratica della Mediazione Civile e Commerciale.

Con il nuovo testo approvato la mediazione riparte nel segno della obbligatorietà, ma di una obbligatorietà attenuata da alcune modifiche come la riduzione delle materie assoggettate al tentativo preventivo, la riduzione del termine massimo di durata del procedimento, la previsione di un primo incontro avente funzione di filtro al cui esito negativo diviene procedibile l’azione giudiziale e non comporta il versamento di compenso all’organismo di mediazione.

Il nuovo modello di mediazione si caratterizza inoltre per la decisa valorizzazione del ruolo del Giudice al quale viene assegnato un ruolo fondamentale nella nuova mediazione civile: egli infatti potrà ordinare alle parti di tentare la mediazione anche in fase di appello (ma senza indicare l’organismo di mediazione come era previsto nel Decreto “del fare”).

Consulta la nuova normativa nella sezione "NORMATIVA" del sito.

ROMA 17 MAGGIO 2013: SICEA PARTECIPA AL CONVEGNO "MEDIAZIONE ED ACCESSO ALLA GIUSTIZIA".

 Il Centro Internazionale Alti Studi Universitari (CIASU), la Scuola Internazionale di Alta Formazione in Diritto del negoziato e dell’Arbitrato (Presidente scientifico prof. Sergio Chiarloni, professore emerito dell’Università degli Studi di Torino),  l’Università degli studi Roma Tre e l’ Osservatorio sui conflitti e sulla conciliazione, in collaborazione con la rete di organismi di mediazione ed enti di formazione “ADR IN” di cui SICEA è fondatore, organizza a Roma il convegno di studi “Mediazione e accesso alla giustizia...

Leggi l'articolo completo...

 

Leggi tutto...

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Ti preghiamo di cliccare il pulsante a fianco per accettarne l'utilizzo